Protesi acustica a ultrasuoni

Partner: Linear in collaborazione con il Dipartimento di ingegneria navale, elettrica, elettronica e delle telecomunicazioni (ex DIBE) dell’Università di Genova e il CNR di Genova.

L’obiettivo principale è quello di sviluppare una soluzione protesica non invasiva che, grazie all’impiego degli ultrasuoni e all’utilizzo di almeno una fra le due possibili vie per raggiungere la coclea, coniughi efficienza energetica, elevata qualità del suono percepita e gradevolezza estetica. In particolare, con il presente progetto, si cerca di fornire una soluzione innovativa ad una specifica tipologia di sordità, cioè quella trasmissiva, in cui il danno è localizzato nella parte dell’orecchio deputata alla trasmissione meccanica del suono. In sintesi, con tale progetto si cercherà di ottenere i seguenti vantaggi:

  • Riduzione dei danni alla persona
  • Riduzione delle dimensioni e dei consumi
  • Migliore qualità audio
  • Eliminazione dell’effetto Larsen